A Nord-est della città di Santa Cruz si trovano i monti Anaga, dichiarata Parco Nazionale nel 1987 per il suo grande valore ecologico e successivamente ha ricevuto la qualifica di parco rurale nel 1994.
E' uno spazio che sale rapidamente dal livello del mare a quasi mille metri di altitudine. Dalle montagne centrali escono gole profonde che portano verso il mare, con una conseguente varietà di microclimi e di flora, con molte specie endemiche.
La formazione di Anaga, a seguito di un periodo di intensa attività vulcanica risalente a 6,5 milioni di anni ed è una delle poche riserve globali di forresta con l'alloro, vegetazione autoctona del periodo terziario, e una risorsa molto importante in quanto fornitura di acqua per l'intera area. Cresce anche in Anaga altra vegetazione, boschi e piccole sacche di termofili e euforbie estensioni ospitano specie animali uniche, come piccioni.
In Anaga è possibile osservare il "mare di nubi" fenomeno meteorologico che ha origine 
a causa dei venti alisei, frequenti nebbie e umidità elevata.
Il paesaggio umano del territorio è legata alla agricoltura, l'allevamento e la pesca. Qui la gente mantiene i costumi e le tradizioni ereditate dal passato, come ad esempio l'artigianato. Producono ancora cesti di vimini e di palma, rosette ecc.
 
contentmap_plugin
made with love from Joomla.it - No Festival